Chet

Numero 8 | Segno del Cancro | La Giustizia
Introduzione ai 22 archetipi che formano tutto quello che esiste.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Questa lettera porta il simbolo di una siepe, rappresenta l’archetipo della barriera, del limite, anticamente si diceva che i villaggi nomadi di tende nel deserto, venissero disposti a cerchio, come a creare una specie di perimetro circolare, arrivando a creare una divisione fra l’interno del villaggio e l’esterno, questa organizzazione aveva lo scopo di proteggere la vita del villaggio, tutelare l’armonia, grazie al fatto che ogni tenda poteva percepire l’arrivo di nemici, capaci di compromettere il benessere nel villaggio. Ecco che questo interesse per la tutela della vita dentro il villaggio dà luogo a regole di convivenza basate sul rispetto reciproco, socialmente condivise, diretta espressione di amore e fratellanza.

  • Ogni idea di siepi e recinti
  • Siepe che funge da recinto per l’accampamento o il villaggio
  • Quindi ogni idea di protezione di ciò che è importante
  • Recinto – ciò che ci protegge e ci mantiene sul giusto percorso – recinto che protegge un lavoro
  • La forma di Chet rappresenta quasi un menir, un passaggio obbligato
  • Passaggio e quindi il passare attraverso o l’impedire il passaggio
  • L’opposto di dalet, porta aperta vs porta chiusa
  • Matrimonio, accettazione di limiti e regole reciproci
  • Le istituzioni, il lavoro, azione legislativa (mettere muri e protezioni, creando passaggi obbligati)
  • Le limitazioni che conducono verso la rettitudine, la via segnalata dal rapporto con il proprio sentito profondo superiore
  • Senso di sicurezza > barriere > confini protetti