Cosa si apprende a fare qui

Così… per farsi un’idea generale…
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Ciao e benvenuto sul mio sito, io sono Warin, uno strano insegnante, che insegna cose strane, molto strane, in questo breve articolo ti spiego che genere di cose insegno. Insegnare è un mestiere impossibile per natura, gli insegnanti possono solo rendere disponibile delle conoscenze, gli studenti possono apprendere ad usare quelle conoscenze, per mezzo di questo sito e dei corsi che tengo, io rendo disponibile una serie di conoscenze, apprendere ad usarle è il compito di chi ne ha l’intenzione.

Insegno a fare Radioestesia, per sviluppare consapevolezza, pulire la propria aura, guarire da malattie e risolvere problemi, nella pratica insegno a costruire un ponte di comunicazione con la propria mente inconscia, finalizzato a fornire accesso a tutta una serie di cose interessanti, in primis informazioni dettagliate su di te e su tutto il resto, in secondo luogo insegno a costruire una collaborazione con la propria mente inconscia per mezzo della quale diventa possibile lavorare suoi contenuti presenti nel proprio inconscio come ad esempio sul corpo di dolore e le memorie cristallizzate . L’inconscio è come un contenitore che contiene in gran parte tutto quello che noi abbiamo creato senza sapere di averlo creato, ci sono dentro tutti gli agenti che ti influenzano ad essere e fare quello che fai. Alcune di queste istanze producono solo conseguenze negative, e per mezzo di questa alleanza con la mente inconscia è possibile fare una grande pulizia ed io insegno il mio personale metodo di lavoro.

Insegno a fare kabbalah, o meglio insegno a sviluppare il pensiero analogico per mezzo della kabbalah, in realtà non insegno kabbalah come la insegnano i rabbini, faccio uso di una parte del sistema mistico ebraico per insegnare a costruire il pensiero analogico, questo tipo di pensiero fornisce una serie di vantaggi interessanti, aumenta la capacità di comprensione di cose che sono apparentemente poco relazionate fra di loro, imparando a maneggiare il linguaggio degli  archetipi e dei simboli, dei modelli di vibrazione dell’energia che operano su un piano superiore al nostro è possibile comprendere quali sono le energie che operano nella nostra vita e in quella delle persone a noi vicine. Lo studio dell’albero della vita e delle 22 lettere ebraiche fornisce accesso ad una mappa, tale mappa serve per descrivere il funzionamento della realtà e di tutto quello che c’è dentro e ci riesce in modo incredibilmente elegante, come conseguenza tale studio fornisce una migliore comprensione di noi stessi, della realtà e di tutto quello che c’è dentro.

Insegno a fare una rieducazione della percezione, per mezzo di spiegazioni, pratiche ed esercizi aiuto le persone a estendere il loro orizzonte percettivo oltre i limiti imposti dalla posizione dominante. Noi siamo consapevolezza e di lavoro la consapevolezza percepisce. Quando una persona percepisce poco è perché ha imparato che limitando le proprie capacità percettive, si riescono ad escludere dalla realtà tutta una serie di aspetti misteriosi che possono produrre non pochi problemi a chi come scopo ha solo quello di lavorare, avere tempo libero per divertirsi, riposarsi e dormire (annullandosi). Per mezzo della pratica si possono risvegliare facoltà latenti e quelle facoltà permettono l’accesso a lati della realtà capaci di farci mettere in discussione le nostre priorità e di farcene scoprire di nuove. La percezione non è una delle priorità fondamentali per il sistema razionale a cui fedelmente permettiamo di governare la nostra breve esistenza, la percezione non è qualcosa di efficace, non porta a nessuno degli scopi che il sistema razionale avvalora. Per chi desidera uscire fuori da questo sistema matrice, io mostro una via.

Chi ha interesse ad apprendere cose nuove, stimolanti ed interessanti, può:

  1. iscriversi alla scuola
  2. fare il login nell’area studenti
  3. accedere alle registrazioni dei seminari tenuti in passato
  4. frequentare le lezioni serali settimanali online
  5. leggere gli articoli presenti sul sito
  6. e praticare, poi i risultati arrivano

Un saluto.

Warin

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *