Il problema delle malattie.

Perchè ci si ammala.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Nella vita ci si ammala, io cerco di aiutare le persone a guarire, per mezzo di strade differenti di quelle della medicina occidentale, perchè è differente il mio paradigma di interpretazione della realtà.

In questo articolo ti descrivo il mio paradigma, così se vuoi lo sposi, lo fai tuo ed inizia a funzionare anche per te.

Il corpo umano è fatto di pezzi attaccati fra di loro, alcuni di questi pezzi li chiamiamo organi, altri liquidi, altri tessuti.

All’intero di tutti i pezzi del corpo ci sono delle cellule, negli organi, nei liquidi, nei tessuti.

Alcune cellule rispondono ai nostri comandi, perchè hanno il nostro codice genetico, altre no, come i batteri.

Se guardi la vita di una cellula al microscopio e non sei fesso, realizzi una cosa fondamentale, le cellule sono creature emotive, con una gamma di emozioni di base, ma tutte sentono emozioni, è ciò che le motiva a fare quello che fanno in un certo modo. Il grado di vitalità e precisione nell’eseguire un compito da parte di una cellula è in gran parte determinato dall’ambiente vibratorio in cui si trova immersa a vivere.

Tutto vibra nell’universo, tutto.

Attorno agli esseri umani c’è un campo di energia, che viene chiamato aura, quella cosa li, è la sede della nostra consapevolezza.

La consapevolezza non ha origine nel corpo, ha origine in questa cosa vaporosa e invisibile che c’è attorno al corpo.

Ogni cellula, organo, tessuto ha un aura, un campo vitale, emozionale, mentale e causale.

La risultante di tutti questi piccoli campi, è la nostra aura.

Noi siamo la totalità di tutto ciò che dentro di noi vibra e vive.

Le emozioni che viviamo sono frutto di creazioni consapevoli o inconsapevoli che mettiamo in atto.

Le emozioni sono sostanze. Esistono nel piano fisico come molecole, ma esistono anche sul piano eterico, astrale e mentale, come strutture energetiche racchiuse da una membrana, che vibrano ad una certa frequenza. Queste membrane possono essere più o meno sature di vibrazioni di un certo tipo.

Quando iniziano ad esserci molte di queste membrane nella parte eterica del corpo, l’energia smette di fluire, incontra ostacoli e ristagna; e c’è sempre una minor quota di energia potenziale disponibile, per via del fatto che l’energia rimane incapsulata dentro queste membrane.

Quando il corpo eterico è pieno di sostanze emotive non elaborate e non integrate, quello diventa l’ambiente psichico in cui le cellule e quindi gli organi si trovano costretti a vivere, all’insaputa della persona, che magari tiene la sua attenzione conscia, ben lontana da quello che realmente sta vivendo nel suo inconscio.

Quando questo accade, le cellule vivono male, rischiano di impazzire e iniziano a manifestarsi dei sintomi, spesso segnalati da l’affiorare del dolore.

Il dolore non è una cosa relativa al corpo fisico, ma un fenomeno relativo alla consapevolezza, è qualcosa che non ha a che vedere con i nervi ei recettori, ha a che vedere con la componente energetica, eterica, astrale di ogni pezzettino di corpo che soffre di qualcosa.

Quando si libera un punto del corpo, dalla carica di energia vibratoria negativa, il dolore sparisce per magia e con esso anche i sintomi, il corpo ritrova la sua naturale capacità di ripristinare l’ordine e l’armonia, con gradi di facilità dovuti alla presenza fisica di tutte le sostanze necessarie a farlo.

Liberare il corpo da questo tipo di vibrazioni energetiche incapsulate è qualcosa che richiede lo sviluppo di certe competenze, che io insegno per mezzo di questo sito, una volta apprese, si ha il potere di intervenire su un livello di causa delle malattie che la medicina occidentale quasi non contempla.

Provare per credere.