Introduzione alle 22 Lettere Ebraiche

I 22 archetipi che creano ogni cosa che esiste
LEZIONE 3.1
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Le 22 Lettere ebraiche non sono solo segni inventati da strani schiavi pastori fuggiti dall’egitto, sono qualcosa di oltre, di sconosciuto e sicuramente sono venute a conoscenza del mondo per mezzo di intercessione divina, per il fatto che la consapevolezza che le ha prodotte graficamente, ha avuto molte relazioni con il mondo divino e nascosto in profondità di questo strano linguaggio c’è una lucidissima consapevolezza di come funziona il nostro sistema solare, l’essere umano e tutto quello che abbiamo attorno.

Le lettere sono vive, rispondono, scriverne una significa collegarsi con un archetipo vivente, che crea tutto quello che esiste per creare.

Lo studio delle lettere ebraiche, delle radici delle parole, dell’albero della vita conduce allo sviluppo del pensiero analogico, un tipo di pensiero diverso da quello razionale, un tipo di pensiero magico che dona molti poteri, fra questi troviamo la capacità capire cose molto complesse senza l’uso del ragionamento o dello studio, nel mondo esistono le cose e gli archetipi che stanno dietro le cose, prendere dimestichezza con un linguaggio archetipale permette di apprendere a vedere gli archetipi in azione, dentro di noi, fuori di noi, con studio, dedizione e pratica si apprende a intendere vere e proprie manovre nella realtà per mezzo dell’uso di questo linguaggio. La parola ha potere, quando si pronuncia una parola a voce alta quella ha un effetto diretto su tutto ciò che ci circonda e sulla nostra mente inconscia, quando si pronuncia una parola le cui lettere sono una sequenza di azioni simboliche che vogliamo mettere in moto, il mondo risponde molto bene.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *